Categoria: Giurisprudenza e Interpretazione Amministrativa

0

La Comunicazione di avvio del procedimento di bonifica è autonomamente impugnabile? Solamente in determinati casi

La comunicazione di avvio del procedimento per identificare il responsabile dell’inquinamento è immediatamente impugnabile solamente laddove leda la sfera giuridica dei destinatari. Il Consiglio di Stato, Sez. IV, con la pronuncia n. 5814/2018, delinea...

0

Soccorso istruttorio: alla Plenaria la mancata indicazione formale degli oneri di sicurezza

<<L’ampia formulazione dell’art. 83, comma 9, ammettendo il soccorso istruttorio per qualsiasi elemento formale della domanda, consente di sanare l’offerta che sia viziata solo per la mancanza formale dell’indicazione degli oneri di sicurezza aziendali e dei costi di...

0

Il P.E.E.P. secondo il Consiglio di Stato: una ricostruzione sistematica epocale

Il 5 luglio 2018, il Consiglio di Stato si è pronunciato su una materia particolarmente discussa dalla dottrina, ossia l’applicazione della disciplina prevista per i P.E.E.P.[1] e la discrezionalità affidata all’Ente Roma Capitale. Nel...

0

Corte Costituzionale: illegittimo l’obbligo di esporre la bandiera veneta negli uffici statali

Con la storica sentenza 4 ottobre 2018, la Consulta ha statuito l’illegittimità dell’obbligo di esporre la bandiera veneta negli uffici statali, prendendo una chiara posizione sulla questione sollevata dal Presidente del Consiglio dei ministri...

0

Automatica decadenza dai benefici in caso di autodichiarazione falsa: sollevata la questione di legittimità costituzionale

Lo scorso settembre, il TAR Puglia[1] ha sollevato la questione di legittimità costituzionale in ordine all’automatica decadenza del privato dai benefici conseguiti in caso di autodichiarazione falsa, secondo quanto prescritto dall’art. 75, D.P.R. 445/2000[2]....

0

Incedibilità del credito verso lo Stato e gli altri enti pubblici

L’art. 1260 del codice civile stabilisce il “principio di libera cedibilità del credito”. A tal proposito, dottrina autorevole 1, richiamando una nota sentenza della Corte di Cassazione 2, ha messo ordine, affermando infatti che “Nei limiti...

gdpr 0

La selezione a DPO di un Ente pubblico non può essere condizionata al possesso di qualifiche informatiche

Il GDPR (General Data Protection Regulation)[1] ha introdotto numerose novità[2] nell’ambito della tutela della privacy, tra le quali spicca la figura del DPO (Data Protection Officer)[3], il cui inserimento presuppone competenze di carattere giuridico,...