Categoria: Diritto penale internazionale

0

An overview on human rights, artificial intelligence and autonomous weapons systems

Over the past decade, the radical progress in artificial intelligence has made possible the development and deployment of fully autonomous[1] weapons systems. Once activated, these systems allow to select, attack, injure or even kill...

0

La Corte di Giustizia conferma la legittimità dell’emissione del MAE da parte del pubblico ministero francese

Il 12 dicembre 2019 la Prima Sezione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea (CGUE) risponde a due questioni pregiudiziali sollevate dai giudici interni del Lussemburgo e dei Paesi Bassi, circa la legittimità dell’emissione del...

0

Il caso Volodina, la Corte EDU denuncia la sistematicità della violenza domestica in Russia

“Il governo russo non vede la violenza domestica come un ‘problema serio’ e ritiene che le sue dimensioni siano esagerate”. Così è scritto in una lettera, recentemente pubblicata sul quotidiano moscovita Kommersant, [1] del...

migranti 0

L’UE alla sbarra: la denuncia alla CPI per crimini contro l’umanità nella gestione dei migranti

A cura di Silvia Casu e Fabio Tumminello “Once they left their homeland, they remained homeless, once they left their State, they became stateless; once they were deprived of their human rights, they were...

ergastolo ostativo 0

Ergastolo ostativo: la Corte EDU condanna l’Italia per violazione dell’art. 3 della Convenzione

Il 13 giugno 2019 è stata pubblicata l’attesa sentenza Viola c. Italia, con la quale la Prima Sezione della Corte EDU ha riconosciuto una violazione dell’art. 3 CEDU rispetto all’ergastolo ostativo [1]  [2]. Il...

0

La Corte Penale Internazionale si pronuncia sull’appello formulato dalla Giordania nel caso Al Bashir

Lunedì 6 maggio 2019 la Camera d’Appello della Corte Penale Internazionale (“CPI”) ha confermato all’unanimità la decisione della Pre-Trial Chamber, rilevando la violazione da parte della Giordania dei suoi obblighi di cooperazione con la...

0

Critiche delle Nazioni Unite alle politiche migratorie italiane: il bilanciamento tra esigenze di sicurezza e tutela dei migranti

Il 15 maggio u.s., il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite, nella persona dello Special Rapporteur Beatriz Balbin, ha notificato al governo italiano una lettera[1] con la quale segnala le sue preoccupazioni...