venerdì, Luglio 19, 2024
Uncategorized

I trattamenti di dati personali effettuati dalla P.A. alla luce del Regolamento UE 679/2016

A cura di Dott. Christian D’Orazi, laureato cum laude presso la Luiss – Guido Carli. Collabora con la cattedra di diritto costituzionale presso la medesima Università.

Il presente contributo si prefigge l’obiettivo di analizzare la disciplina dei trattamenti di dati personali svolti in ambito pubblicistico, da parte di soggetti inquadrabili nella nozione di “pubblica amministrazione”, intesa in senso lato. L’analisi svolta prende le mosse dalla considerazione secondo cui la disciplina di riferimento – il GDPR e la normativa interna di attuazione – non prevede sostanziali differenze in considerazione della natura soggettiva del titolare del trattamento, ma si focalizza sulla base giuridica del rapporto-trattamento. Ciò trova giustificazione, nella prospettazione che segue, nella circostanza che tutti i rapporti giuridici rientranti nella categoria di “trattamento di dati personali” recano in sé l’elemento della soggezione dell’interessato al potere del titolare. Ciononostante, l’entrata in vigore del GDPR e della normativa domestica attuativa ha inciso non marginalmente sulla disciplina dei procedimenti amministrativi incidenti su profili di riservatezza e protezione dei dati personali, tanto da un punto di vista sostanziale, quanto da quello formale-procedurale. In un tale contesto spetta all’interprete e al formante giurisprudenziale, definiti i punti di frizione fra la normativa interna in materia amministrativa e quella multilivello sulla privacy, ridefinire un nuovo equilibrio fra la tutela dei diritti dell’interessato, nella sua duplice accezione di soggetto passivo di un trattamento di dati personali e di individuo parte di un procedimento amministrativo.

Scarica il contributo completo

* Il presente articolo scientifico è stato sottoposto a referaggio ai sensi dell’art. 3 del Regolamento della Rivista e pubblicato nel Numero 1/2020 della Rivista Semestrale di Diritto.

Lascia un commento