Taggato: codice appalti

0

Sotto i 40.000 nessuna pietà: in caso di affidamento diretto non sussiste il diritto dell’impresa ad essere interpellata

Prosegue l’inversione del trend in materia di affidamenti diretti sotto i 40.000 euro, avviata con il c.d. “correttivo” al Codice Appalti, di cui al D.Lgs. 56/2017. Se infatti il precedente testo del Codice codice...

0

L’affidamento di servizi sociali è un appalto? Una sintesi ragionata del parere del Consiglio di Stato del 26 luglio 2018

L’ANAC ha richiesto al Consiglio di Stato un parere sulla normativa applicabile agli affidamenti di servizi sociali, alla luce delle disposizioni del d.lgs. n. 50 del 2016, come modificato dal d.lgs. n. 56 del...

0

Non si applica l’accesso civico generalizzato ai documenti di una gara d’appalto

Invertendo l’attuale trend in materia di trasparenza dell’operato della Pubblica Amministrazione, Il Tar Emilia Romagna, sez. di Parma, con la sentenza n. 197/2018 ha escluso l’applicabilità dell’accesso civico generalizzato alla materia degli appalti. La...

0

Gli oneri di sicurezza aziendale indicati legittimano l’offerta anche se non espressamente specificati

La mancanza di un’esatta indicazione dei costi di manodopera non rende illegittima l’offerta, laddove sia comunque riscontrabile un’adeguata indicazione degli oneri di sicurezza aziendale. In tale maniera si è espresso il Tar Lazio, con...

0

Le due anime del soccorso istruttorio tra mancanze formali o sostanziali

L’istituto del soccorso istruttorio affonda le sue radici nella legge fondamentale sul procedimento amministrativo. Con la legge n. 241/1990, tramite la figura del responsabile del procedimento, la pubblica amministrazione finalmente esce dall’anonimato e grazie...

0

La legittimità dell’affidamento in house del servizio rifiuti ad una società pluripartecipata

Con una pronuncia della Sezione Quinta del 30 aprile 2018, n. 2599, il Consiglio di Stato si è definitivamente pronunciato sulla legittimità dell’affidamento in house del servizio di rifiuti urbani a società pluripartecipata da...

0

“Better” is not necessarily “Green”. La lex specialis non deve essere conforme ai CAM c.d. “premianti”

La Pubblica Amministrazione non è obbligata ad adeguare la lex specialis di una gara affidata tramite l’offerta economicamente più vantaggiosa ai criteri ambientali “premianti” contenuti nei c.d. CAM (criteri ambientali minimi) previsti dal d.m....