Una risposta

  1. 25 Maggio 2019

    […] Ci sono casi in cui la concorrenza sleale potrebbe configurare un reato (che dipende dai casi, e lascerei discutere ad altre sedi più opportune), ma di sicuro, pagare per ottenere recensioni negative ai danni di un concorrente è diffamazione, ovvero un reato. Famoso a tal fine è il caso di Trip Advisor e le recensioni a pagamento4. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *