giovedì, Luglio 25, 2024
Uncategorized

L’evoluzione giurisprudenziale degli oneri di bonifica dei rifiuti tra interessi qualificati e responsabilità oggettiva

A cura di Dott. Fabrizio Ciotta, ha conseguito un Master di II livello in Diritto dell’Ambiente presso l’Università degli Studi di Roma – Roma Tre. Svolge attualmente attività di consulenza in diritto amministativo e appalti.

La rilevante attenzione mediatica posta sull’accumulo dei rifiuti  e sulla conseguente contaminazione del suolo e delle matrici ambientali, a seguito del susseguirsi di emergenze che hanno connotato la pessima gestione dei rifiuti in Italia, ha comportato una notevole spinta nell’evoluzione normativa e giurisprudenziale legata alla gestione dei rifiuti. Tra i temi più rilevanti, si segnalano le criticità legate alle opere destinate allo smaltimento rifiuti in collaborazione e con il consenso delle comunità locali interessate (secondo la teoria espressa dalla cosiddetta sindrome NYMBY “not in my backyard”) l’applicazione patologica della normativa esistente a causa di una capillare presenza di criminalità organizzata legata a quest’ambito  e i tentativi di sistematizzare l’apparato normativo in questione superando la disorganicità della materia, onde conseguire un adeguato grado di effettività della tutela (come ad esempio tramite l’introduzione, ad opera della L. 22 maggio 2015 n. 68, dei c.d. “ecoreati”).
In tale ambito, la disciplina relativa ai rifiuti e alle bonifiche è stata particolarmente influenzata dalle ultime novità in campo tecnologico, produttivo e sociale, generando una serie di problematiche che spesso non riescono a trovare una precipua collocazione all’interno degli istituti giuridici previsti dal nostro ordinamento.
In tal senso, appare pertanto necessario ripercorrere l’evoluzione normativa e giurisprudenziale fin qui intercorsa, al fine di circoscrivere l’ambito di responsabilità ed i soggetti effettivamente incaricati di provvedere alla bonifica dei rifiuti, con le relative conseguenze in caso di omissione.

L’evoluzione giurisprudenziale degli oneri di bonifica dei rifiuti tra interessi qualificati e responsabilità oggettiva

* Il presente articolo scientifico è stato sottoposto a referaggio ai sensi dell’art. 3 del Regolamento della Rivista e pubblicato nel Numero 1/2019 della Rivista Semestrale di Diritto.

Lascia un commento