martedì, Maggio 28, 2024
Uncategorized

La regolamentazione delle lobbies nello scenario comparato

A cura di Dott.ssa Rossella Santonicola, laureata in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II” con una tesi in diritto amministrativo comparato. Frequenta il master di II livello in Compliance e prevenzione della corruzione nei settori pubblico e privato presso la LUISS.

Le iterazioni tra il decisore pubblico ed i gruppi di pressione sono di centrale importanza nel sistema democratico, alla cui base vi è l’esigenza di assicurare partecipazione sociale. Senz’altro non agevole appare il contemperamento tra la necessità di garantire partecipazione ed il contrapposto bisogno di evitare che il traffico di influenze sia illecito e sfoci in fattispecie corruttive. Il contributo analizza l’origine ed il progressivo sviluppo del fenomeno, al fine di inquadrare il suo necessario – quanto inscindibile – collegamento con il più ampio genus della corruzione, sino a giungere all’analisi delle lobbies in una dimensione comparatistica, che ha particolare riguardo al modello statunitense, europeo ed italiano – che presenta elementi di assoluta singolarità. La comparazione, infatti, si rileva quanto mai feconda, lasciando trasparire assonanze e divergenze in grado di rendere più pregnante ed effettiva la disamina dell’argomento.

Scarica il contributo completo

* Il presente articolo scientifico è stato sottoposto a referaggio ai sensi dell’art. 3 del Regolamento della Rivista e pubblicato nel Numero 1/2020 della Rivista Semestrale di Diritto.

 

Lascia un commento