lunedì, Giugno 24, 2024
Uncategorized

Misure di prevenzione personale e libertà di movimento

A cura di Prof.ssa Nicoletta Parisi e Prof. Dino Rinoldi, rispettivamente Componente del Consiglio dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e Professore ordinario di Diritto dell’Unione europea presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Il contributo si propone di inquadrare l’approccio che l’ordinamento italiano ha nei confronti della misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con l’obbligo di soggiorno nel comune di residenza.
Seguirà una analisi dell’evoluzione legislativa della materia nel nostro ordinamento e lo studio di un caso portato all’attenzione della Corte europea: caso de Tommaso c. Italia del 23 febbraio 2017 e il conseguente approccio della Corte stessa alla materia in oggetto.

Scarica il contributo completo

* Il presente articolo è pubblicato nella sezione Saggi del Numero 2/2020 della Rivista Semestrale di Diritto. Lo scritto è destinato al volume curato da A. Di Stasi, CEDU e ordinamento italiano. La giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo e l’impatto nell’ordinamento italiano (2016-2020), Cedam-Kluwer, 2020.

Lascia un commento